NOTIZIE

ADERIRSCI ALLA

FONDAZIONE JB

SPONSORED BY

PARTNER

La Juventus cresce e protegge i propri giovani talenti

Un articolo pubblicato nei giorni scorsi sulla Gazzetta dello Sport ha acceso un vespaio di polemiche. La tesi sostenuta dal pezzo è che la Juventus impedirebbe alle società giovanili con cui collabora di partecipare a tornei dove sono presenti formazioni affiliate al Torino.

L’accusa, formulata in maniera sibillina e senza il benché minimo contraddittorio, ha sollevato non poche perplessità. Prima di formulare accuse o giudizi potenzialmente dannosi, sarebbe sempre meglio conoscere la storia da entrambi i lati, per evitare di incorrere nella pubblicazione di una verità forzata o parziale.

Non è la prima volta che la Gazzetta dello Sport si scaglia contro la Juventus. In passato, il giornale ha spesso pubblicato articoli severi e provocatori nei confronti la società bianconera, alimentando un clima di odio e acredine che non ha eguali nel panorama sportivo italiano.

Ma la realtà è ben diversa da quella dipinta da questo articolo. Le Academy Juventus sono un’eccellenza del calcio italiano e, in passato, hanno visto i loro migliori talenti strappati via in maniera poco ortodossa da altre squadre, che hanno ritenuto corretto trattare direttamente con le famiglie dei ragazzi.

Di fronte a queste scorrettezze, appare più che legittimo che le Academy Juventus scelgano di evitare di partecipare a certi tornei. Una decisione libera e autonoma, non certo frutto di pressioni da parte della società.

L’autore dell’articolo ha poi provveduto a rimuoverlo dal sito web della Gazzetta dello Sport,  ma come sempre le sentinelle del veleno, i parassiti dell’opinione e gli sciacalli del giornalismo ne hanno approfittato per cavalcare la loro missione disperata di seminare odio, disprezzo e violenza nei confronti di tutto quello che è il mondo che ruota attorno alla Juventus, con le conseguenze per i tifosi che tutti noi ben conosciamo.

L’unica arma contro questo veleno è la cultura, evitando di dare risalto a figure che hanno scelto di pagare le proprie esistenze avvelenando il mondo che li circonda attraverso viscide malelingue e consapevole ipocrisia.

La Juventus, dal canto suo, continuerà a perseguire la sua mission, ponendo al centro del proprio progetto il benessere dei ragazzi e la loro crescita umana e sportiva.

E l’invito, come sempre, è di pesare e misurare i cosiddetti organi d’informazione, imparando a trarre le debite conclusioni circa l’attendibilità, la serietà e la credibilità degli stessi. Del resto, quali siano le priorità di alcuni di questi, è sempre più facile vederlo. E la cronaca, l’obiettività e l’attendibilità, non sembrano essere ai primi posti della loro scala.

SEGUI LA FONDAZIONE SU TUTTI I CANALI E APPLICAZIONI – CLICCA QUI

Hai letto: “La Juventus cresce e protegge i propri giovani talenti”
A cura della Fondazione Jdentità Bianconera, l’organo istituzionale che difende e tutela i tifosi della Juventus.

La Fondazione ha come scopo quello di creare un ambiente di tifo pulito e rappresentare i tifosi della Juventus in ogni ambito. 

Siamo tifosi di Calcio, amiamo il divertimento, la passione e la correttezza. Siamo nati per difendere i tifosi e la Juventus quando la stampa li attacca. Non accettiamo più questo clima di odio sportivo e di violenza.

CONDIVIDI SU

ULTIMI ARTICOLI

ADERIRSCI ORA ALLA

FONDAZIONE JB