NOTIZIE

ADERIRSCI ALLA

FONDAZIONE JB

SPONSORED BY

PARTNER

Luca Ferrarini a Juv&Me: le parole sul sindaco Nardella

Ieri sera durante la trasmissione su Twitch del canale Juv&Me, ora disponibile su YouTube cliccando qui

Il direttore della comunicazione della Fondazione Jdentità Bianconera, Luca Ferrarini, ha rilasciato dichiarazioni importanti, ne riportiamo di seguito alcuni concetti:

La Fondazione Jdentità Bianconera ha ritenuto opportuno indirizzare al sindaco di Firenze, dott. Dario Nardella, una richiesta di affrontare nel suo ruolo istituzionale la responsabilità delle sue dichiarazioni. Nel caso specifico, per giustificare la mancata autorizzazione da parte della Commissione Europea ad utilizzare i fondi pubblici del PNRR per costruire uno stadio nuovo a Firenze, il sindaco ha ritenuto di indicare come responsabili “gli Juventini” di Bruxelles. Sembra quantomeno singolare che una persona che occupa un ruolo istituzionale di quel livello debba ricorrere a certe battute per sviare l’attenzione da un proprio insuccesso, ancor di più appare temerario l’accostamento Stadio-Bruxelles-Tifosi Juventini.

Siamo assolutamente certi che il dottor Nardella non avesse nessuna intenzione di tirare in ballo la questione dell’Heysel, questo è chiaro.

Tuttavia è altrettanto vero che spesso i tifosi viola (come altri) hanno il malcostume di utilizzare la ferita dei 39 morti dell’incidente del 1985 come insulto o ingiuria rivolta ai tifosi bianconeri.

Siamo rimasti stupiti nel prendere atto di come un sindaco che rappresenta una città -e non solo chi tifa per chi piace a lui-, sia potuto incappare in una frase così infelice e gli chiediamo pertanto di prenderne le distanze e riconoscere l’errore.

Come Fondazione ribadiamo sempre che i valori dello sport, che spesso sembriamo aver dimenticato, devono necessariamente essere la base per la cultura del rispetto, dell’educazione nella vittoria e nel riconoscimento del valore degli avversari nella sconfitta.

Lo sport è sempre stato metafora e specchio della società in cui viviamo e ci aspettiamo che le persone che occupano ruoli istituzionali e politici non utilizzino la loro posizione per aizzare tensioni, accentuare divisioni, gettare benzina sul fuoco delle più accese rivalità.

CONDIVIDI SU

POSSONO INTERESSARTI

ADERIRSCI ORA ALLA

FONDAZIONE JB