NOTIZIE

ACCEDI O ADERISCI ALLA

FONDAZIONE JB

SPONSORED BY

PARTNER

Alex Sandro, il saluto a un cuore bianconero

“Non c’è luogo al mondo in cui un uomo è più felice che all’interno di uno stadio di calcio”. Quel giorno, quella felicità, quell’emozione, l’abbiamo osservata tutti negli occhi, intrisi di lacrime e commozione, di Alex Sandro. Trecentoventisette volte grazie, sembravano dire ciò i suoi occhi rivolti alla gente della Juventus. Quella gente che l’ha adorato, criticato, amato, contestato, ma che, come è nello spirito del vero tifoso, l’ha saputo abbracciare virtualmente con un affetto trasversale nella sua ultima gara a Torino. Lo sport è impareggiabile nel regalare spaccati emozionali eterni: un gesto tecnico, un episodio, un momento di eternità. E gli dei del fooball nel cuore del primo tempo si sono schierati a bordo campo e hanno spinto quel cross di Fagioli sul primo palo, pronto ad accogliere la “capocciata vincente” di Alex. Un gol, un lascito, un’istantanea eterna di dieci anni vissuti assieme, con una maglia bianconera come seconda pelle. L’abbiamo accolto giovanissimo, prepotente e straordinario fluidificante mancino capace di arare il campo come pochi, lo salutiamo trentatreenne con tanti chilometri nelle gambe. I primi anni folgoranti, gli ultimi tra pochi alti e molti bassi, non facendo mai mancare il suo impegno e la sua professionalità. Il brasiliano vincitore della Libertadores con il Santos e capace di vincere quasi tutto con la maglia della Vecchia Signora, è lo straniero con più presenze nella Juventus al pari di Pavel Nedved. Non sarà sicuramente il più talentuoso della lunga lista dei nostri campioni, ma siamo certi che abbia amato la sua Juventus come pochi altri. In quel pianto d’addio c’è tutto: gratitudine, malinconia, commozione: quella maglia, quella seconda pelle, resterà sempre impressa nel suo cuore e nel nostro. Fieri di aver lottato fianco a fianco per dieci anni e aver raggiunto assieme grandi traguardi. Se sei juventino, lo resti per sempre. Boa Vida Alex
Davide Chicarella

CONDIVIDI SU

ULTIMI ARTICOLI

ACCEDI O

ADERISCI ALLA FONDAZIONE JB